RPG (rieducazione posturale globale)

Rieducazione posturale globale

Rieducazione posturale

La rieducazione posturale globale è una tecnica messa a punto da P.E. Souchard, sulla scorta delle intuizioni di F. Mèzières, che mira al ripristino di una condizione di “omeostasi”dell’organismo ed alla rimozione dei compensi attraverso la correzione della morfologia del corpo.

Cosa è la postura

Rieducazione posturale colonna

La postura è la posizione che il nostro corpo occupa nello spazio grazie al tono e al pretensionamento dei muscoli statici. Essa dipende dal patrimonio genetico, dalla personalità e dalle afferenze esterne e di adattamento all’ambiente avvenute nel corso della nostra vita.

Possiamo considerare l’architettura del corpo umano come un insieme di leve, dove esiste da una parte il vettore forza peso che è attratto dalla forza di gravità, dall’altra la muscolatura tonica che si oppone ad essa mentre lo scheletro costituisce il fulcro.

 

I principi su cui si basa

La tecnica della rieducazione posturale prevede un riallungamento dei muscoli antigravitari.

Quando l’organismo subisce un trauma, uno stimolo doloroso, un condizionamento a una postura fissa e prolungata nel tempo, reagisce, contraendo e accorciando la muscolatura tonica.

Questo meccanismo si mette in atto per assicurare e preservare dal “pericolo” le funzioni più importanti, dette “egemoni”.

La tecnica prevede di individuare le catene muscolari più retratte e recuperare l’equilibrio morfologico, ovvero le corrette lunghezze muscolari.

Metodo Mezieres

Metodo Mezieres


La rieducazione posturale Mezieres, che prende il nome dalla fisioterapista francese Françoise Mézières, s'inserisce nelle metodiche della ginnastica medica e posturale, ponendosi come tecnica e approccio rivoluzionario per quei problemi del corpo di competenza della fisiokinesiterapia.

Esso si rivolge in particolare a coloro che soffrono di lombalgia, cervicalgia, scoliosi, dorso curvo, ernie discali. La tecnica si propone di ritrovare una forma più armoniosa, attraverso una serie di posture, stiramenti, allungamenti, movimenti articolari, tutti adattati all'esigenza di ciascun paziente. 

Tutto ciò è accompagnato da un lavoro di presa di coscienza delle contratture muscolari, delle differenze dei vari segmenti corporei di tutto il corpo e della posizione nello spazio.

I dolori della colonna vertebrale, delle articolazioni, si attenuano fortemente, poichè viene meno la causa che le ha prodotte: l'accorciamento delle catene muscolari. Una seduta Mézières è generalmente individuale e dura circa un' ora.

Dopo aver ottenuto un discreto miglioramento è auspicabile passare a delle sedute gruppo, per consolidare e mantenere i risultati ottenuti. Il Mézières è una metodica sicuramente efficace per i problemi alla colonna vertebrale , a patto che prima venga effettuata sempre una corretta diagnosi medica, onde evitare di trattare un problema per un altro.

Questo metodo venne messo a punto dalla fisioterapista Françoise Mézières fin dal primo dopoguerra. Si basa sul semplice concetto che le catene muscolari posteriori si comportano come un solo muscolo, sono sempre ipertoniche e mai deboli, quindi andranno solo allungate e mai contratte.

Con questo metodo, per la prima volta, viene abbandonato il concetto segmentario-analitico dell'allungamento. In presenza di dolore in una certa regione, l'intervento del fisioterapista è mirato alla ricerca del compenso muscolare ed al riequilibrio della postura del paziente e non ad alleviare direttamente il dolore nella zona in cui questo è avvertito.

Il riequilibrio posturale avviene "forzando" il paziente ad una respirazione corretta e ad una postura corretta di base, che metta in gioco gli eventuali squilibri muscolari.

Per la Mézières esistono due blocchi che servono ad analizzare i gruppi muscolari. Il primo è quello superiore e va dall'occipite a D7, il secondo va da D7 alla pianta dei piedi.

Esistono inoltre quattro catene muscolari che regolano i meccanismi posturali:
1. Catena anteriore del collo (blocco superiore)
2. Catena brachiale (blocco superiore)
3. Catena anteriore e interna (blocco inferiore)
4. Catena posteriore (con muscoli del blocco superiore e inferiore)

Sono rimaste abbastanza famose le tre squadre (le posizioni del corpo) che la Mézières utilizzava per tentare di riarmonizzare la postura dei suoi pazienti.




Le tre squadre di Mézières